Primi piatti, Ricette

Risi e bisi, minestra di riso e piselli

La minestra di riso e piselli, detta anche “risi e bisi” nel Veneto, è un classico della tradizione italiana.

Vediamo come si prepara risi e bisi, la minestra di riso e piselli.

Mia nonna Vittorina, originaria del Polesine, la preparava con i piselli freschi dell’orto. Mio nonno Tonino li raccoglieva e io e mia sorella passavamo i pomeriggi a sgranarli. Quelli più piccoli e teneri li mangiavamo crudi, decisamente una merenda d’altri tempi!

Una parte veniva congelata, per portare la freschezza della stagione calda anche in inverno, quando a cena non mancava mai a tavola un piatto di minestra.

Potete usare un riso tondo, detto anche Originario, dai chicchi piccoli e arrotondati, oppure un medio come il Vialone Nano (vedi anche post sui “Tipi di riso e usi in cucina“).

Il riso tondo si trova di solito in vendita come riso Originario, denominazione che raggruppa più di 30 varietà di riso simili tra loro. Il termine deriva dal Chinese Originario, un’antica varietà del 1904, che fu il padre di successive varietà italiane, come il Balilla, nato nel 1924. Potete usare anche il riso medio che ha un chicco leggermente più grosso rispetto al riso tondo. Solitamente è usato in cucina per preparare le minestre e timballi. In Italia il riso medio è commercializzato perlopiù con il nome di Lido, Padano e Vialone Nano.  Vialone Nano è anche un ottimo riso da risotto, grazie all’alta percentuale di amilosio che gli conferisce un’ottima tenuta di cottura. Inoltre il Vialone Nano è la varietà scelta dall’IGP veneta “Nano Vialone Veronese”, per questo l’ho scelto per preparare Risi e bisi.

Minestra di riso e piselli

Ingredienti per 4 persone

  • 200 gr di riso Vialone Nano IGP
  • 200 gr di piselli freschi o surgelati
  • 1 cipolla dorata
  • 1 gambo di sedano
  • 1 carota
  • olio extravergine di oliva
  • parmigiano grattugiato
  • sale

Preparazione

Pelate la cipolla e tagliatela a metà, quindi mettetela in una pentola con sedano e carota per preparare il brodo vegetale, lasciandolo cuocere per 60 minuti. Eliminate le verdure e filtrate il brodo, tenendolo caldo. Tritate la cipolla rimanente e preparate un soffritto, aggiungete i piselli e poi il brodo vegetale caldo. Lasciate cuocere per 10 minuti, quindi aggiungete il riso e fate cuocere per altri 14 minuti. La quantità di brodo dipende da quando vi piace densa la minestra: ricordate che il riso rilascia amido e tende ad addensare. Infine regolate di sale. Se vi piace aggiungete una spolverata di aneto.

Il consiglio della nonna: se piace, a metà cottura potete aggiungere qualche cucchiaio di passata di pomodoro.

Nella minestra di riso e piselli non mi faccio mai mancare una generosa grattugiata di formaggio parmigiano.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Your name *

Your website *

Commenti*