Primi piatti, Ricette

Riso al salto senza zafferano con maionese alla curcuma

Riso al salto senza zafferano. Si parte dal risotto avanzato, che viene saltato in una padella. Usando un riso ad alta tenuta di cottura, come Carnaroli o Vialone Nano, il risultato sarà migliore.

Per questo risotto al salto sono partita da un risotto agli zucchini. L’ho saltato in una padella antiaderente, così non aggiunto olio o burro. Una volta cotto, al risotto al salto si possono aggiungere ingredienti freschi. Io ho scelto pomodori, rosmarino e una maionese alla curcuma. Ho usato la curcuma per sostituire il  colore e il sentore speziato dello zafferano.

Riso al salto senza zafferano, con maionese alla curcuma, pomodori e rosmarino.

Ingredienti

  • Risotto avanzato
  • 1 pomodoro fresco
  • 1 rametto di rosmarino
  • 2 cucchiai di maionese
  • mezzo cucchiaino di curcuma

Preparazione

Per fare il riso al salto senza zafferano, versate il risotto precedentemente preparato in una padella. Se volete vedere come si prepara il risotto dall’inizio, guardate il video sul risotto cacio e pepe. La preparazione è abbastanza classica e senza altri ingredienti.

A fuoco alto fate saltare il riso in padella; potete aiutarvi con un cucchiaio di legno. Schiacciate il riso sul fondo della padella, appiattendolo. Sentirete sfrigolare il riso: è la crosticina che si sta formando. Per girare il riso al salto “senza salto”, potete aiutarvi con un coperchio o un piatto. Appoggiatelo sopra alla padella, quindi giratela e poi rimettete il riso nella padella. Fate cuocere a fuoco alto ancora per qualche minuto, stando attenti a non bruciare il riso, per rosolare anche l’altro lato.

Aggiungete in fine i pomodori tagliati a cubetti, gli aghi di rosmarino tostati in padella e la maionese alla curcuma. Per preparare la maionese alla curcuma è sufficiente mescolare mezzo cucchiaino di curcuma in polvere alla maionese.

Il riso al salto senza zafferano con maionese alla curcuma si può servire a centro tavola. Ognuno taglierà la propria fetta come se fosse una torta.

 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Your name *

Your website *

Commenti*