Produttori, Ricette, Risotti

Risotto con asparagi e pancetta alle perle di aceto rosé

risotto asparagi carnaroli invecchiato

Un prestigioso Carnaroli invecchiato Principato di Lucedio, asparagi freschi e pancetta in un risotto impreziosito da perle di aceto rosé Acetaia Malpighi.

La selezione del Principato di Lucedio parte da autentico riso Carnaroli, maturato un anno per affinare la consistenza in cottura. Molti sono gli scettici riguardo al riso invecchiato. Io ho notato che il chicco resta croccante e al dente, dal momento che l’amido diventa meno solubile. Ho mantecato con la crescenza per aumentare la cremosità finale.

Direi un ottimo riso, da scegliere per un risotto di pregio. Potete trovarlo online nel nuovo e-Shop Principato di Lucedio, arricchito con eleganti confezioni di vero riso italiano.

risotto asparagi carnaroli invecchiato

Risotto con asparagi e pancetta alle perle di aceto rosé. 

Ingredienti per 3 persone:

  • 240 gr di riso Carnaroli invecchiato Principato di Lucedio
  • un mazzetto di asparagi verdi
  • 250 gr di crescenza
  • 1 confezione di pancetta affumicata a cubetti
  • perle di aceto rosé Acetaia Malpighi
  • olio extravergine di oliva ligure
  • Parmigiano 30 mesi
  • sale
  • pepe

 

Preparazione

Partiamo con la preparazione degli asparagi.

Lavate gli asparagi. Con un coltello eliminate un terzo del gambo e usate un pelapatate per sbucciarli fino a metà. Portate a ebollizione l’acqua in una pentola alta e stretta. Fate cuocere gli asparagi per 8 minuti, cercando di tenere le punte fuori dall’acqua. Con una schiumarola togliete gli asparagi e tenete da parte l’acqua di cottura. Tagliate gli asparagi a pezzetti, tenendo da parte le punte per la decorazione del piatto.

Prepariamo il risotto!

Tostate il riso in pentola e bagnate con l’acqua degli asparagi calda. Aggiungete gradualmente l’acqua e girate il risotto di tanto in tanto per favorire il rilascio di amido. Cinque minuti prima della cottura (intorno ai 16 minuti) aggiungete gli asparagi. Intanto una padella a parte fate rosolare la pancetta con un filo d’olio.

A cottura ultimata, mantecate a fuoco spento con la crescenza, il parmigiano e olio crudo. Ho scelto un extravergine ligure di monocultivar taggiasca, denso e delicatamente profumato.

Impiattiamo il risotto.

In un piatto adagiate il risotto nel piatto e aggiungete i cubetti di pancetta, le punte degli asparagi e le perle di aceto rosé. Servite il vostro pregiato risotto con asparagi e pancetta alle perle di aceto rosé.

risotto asparagi carnaroli invecchiato

 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Your name *

Your website *

Commenti*