Recensioni, Ricette, Risotti

Risotto carciofi e ventresca di tonno bianco all’olio di oliva

risotto carciofi e ventresca

Il risotto carciofi e ventresca di tonno bianco all’olio di oliva l’ho pensato insieme a Fratelli Carli, storica azienda ligure diventata famosa in tutto il mondo per la produzione e la commercializzazione di olio d’oliva.

Visitando l’Emporio Carli di Imperia, ho notato la crema di carciofi: nella mia testa ormai deviata dal riso ho subito pensato alla mantecatura per un risotto. E una volta arrivata a casa, mentre lo stavo preparando, ho cercato qualcosa per impreziosirlo e decorarlo, così ho aggiunto al ventresca di tonno bianco all’olio d’oliva che avevo portato a casa dalla mia trasferta ligure. Qui è nata l’idea del risotto carciofi e ventresca di tonno bianco all’olio di oliva.

Ecco la ricetta del risotto carciofi e ventresca di tonno bianco all’olio di oliva

Ingredienti per 2 persone

  • 160 gr di riso Carnaroli
  • Crema di carciofi Fratelli Carli
  • Una confezione di ventresca di tonno bianco all’olio di oliva Fratelli Carli
  • Olio di oliva Tradizionale Fratelli Carli
  • Cipolla dorata
  • Brodo vegetale
  • Parmigiano
  • 1 foglia di alloro
  • vino bianco
  • sale
  • pepe in grani

Preparazione

In una pentola fate soffriggere un pezzetto di cipolla tritata finemente insieme all’olio d’oliva. Aggiungete il riso, il sale e macinate il pepe, fate tostare bene e quindi sfumate con il vino bianco. Fate consumare il vino completamente, per lasciare evaporare la parte alcolica, quindi aggiungete una parte del brodo vegetale caldo e lasciate cuocere a fiamma moderata, mescolando bene. Quando il brodo si sarà consumato, aggiungetene ancora e continuate a mescolare. Alcuni amano lasciar consumare il brodo a fuoco lento senza toccare il riso, mentre altri mescolano continuamente: io ho notato che se giri il riso con un cucchiaio di legno durante la cottura aiuti i rilascio dell’amido, inoltre si incorpora ossigeno, aiutando la successiva fase di mantecatura. Nel frattempo aprite i filetti di ventresca di tonno e appoggiateli su un piatto ricoperto di carta assorbente per far assorbire l’olio in eccesso. Quando il riso sarà cotto – non superate i 16 minuti – spegnete il fuoco e mantecate: aggiungete due cucchiai di crema di carciofi, quindi un filo d’olio d’oliva e del parmigiano grattugiato. Infine decorate con i filetti e una foglia di alloro. Non ho scelto l’alloro a caso: ne ho messo una foglia a bollire insieme a sedano, carota e cipolla nel brodo vegetale.

Il risotto carciofi e ventresca di tonno bianco all’olio di oliva è una soluzione pratica e veloce, utile anche per un risotto dell’ultimo minuto.

 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Your name *

Your website *

Commenti*