Recensioni

La nocciola del Piemonte è in tavola a Villa D’amelia. La Tonda Gentile Trilobata si celebra in Alta Langa.

Relais Villa D'Amelia, Benevello

Se dici nocciola dici Piemonte. Una specialità IGP molto amata in pasticceria, la nocciola si apre a nuovi utilizzi in cucina. Le proposte, creative e deliziose, arrivano da chef di altissimo livello, giunti da ogni parte d’Italia (e non solo) per celebrare l’annuale Festa della nocciola tonda gentile trilobata, ospitata lo scorso Lunedì 24 Novembre in Alta Langa al Relais Villa D’Amelia di Benevello, in provincia di Cuneo.

Relais Villa D'Amelia, Benevello

Con Carlo Vischi, Direttore Trenta Editore, e gli influencer selezionati dal programma #socialfoodewine della Regione Piemonte, dedichiamo la domenica all’esplorazione del luogo, incantevole residenza ottocentesca ristrutturata con classe. Dalla piscina riscaldata si gode di un’ampia vista sulle Alpi e sulle dolci colline del Barolo, mentre all’interno della corte l’antica cappella è stata adibita a preziosa cantina. Lo chef Damiano Nigro ci ospita a pranzo al ristorante stellato del Relais e durante il pomeriggio arrivano gli chef che si esibiranno durante il cooking show dedicato alla nocciola.

Relais Villa D'Amelia, Benevello

Il lunedì lo spettacolo comincia con Damiano Nigro e il suo bollito di Vicciola, razza bovina piemontese allevata a nocciole, una carne tenera e gustosa, dalla fibra naturalmente oleosa e priva di grasso. Segue il bacio di foie gràs e Nutella di Anna Vichi del Martini Bistrot di Milano.

Damiano Nigro e Anna Vichi

Stefano Mazzone del Quisisana di Capri rielabora la polenta con nocciole e tartufo, mentre Piercarlo Zanotti del Ristorante San Marco di Maderno delizia occhi e palato con un tonno in cialda di nocciola. Michelangelo Citino del Michelangelo Restaurant di Linate propone il tonno scottato su un letto di avocado e mela verde, decorato con uova di trota, mentre Mario Affinita del Sant’Angelo di Sorrento prepara delle cialde croccanti di polenta Mulino Marino con foie gràs, nocciole affumicate e tartufo nero, per finire con il sedano rapa, uva passa e nocciole di Angelo Sabatelli di Monopoli.

villadamelia201410

Mauricio Acosta, giunto dal ristorante svizzero  Luci Al Gargantini di Lugano fa della propria celiachia un cavallo di battaglia  e propone gnocchi di patata e nocciola con sanguinaccio, cioccolato amaro  e cedro.

Mauricio Acosta

Fabrizio e Serena Rebollini, del Ristorante Belvedere di Cantalupo Ligure, abbinano la nocciola con uovo alla coque e formaggio mollana, tartufo e salsa di capperi e acciuga.

Fabrizio e Serena Rebollini

C’è poi chi mette la nocciola nell’impasto per creare ravioli delicati e saporiti. Michelangelo Mammoliti, giovane e stellato chef del ristorante La Madernassa di Guarene, dimostra la sua abilità con i ravioli alla nocciola, regina dei prati e ristretto di vitello, mentre Laurent Paccini di Villa Fiordaliso a Gardone, farcisce i suoi deliziosi agnolotti di nocciola, parmigiano e caffè, finendo il piatto con burro e capperi.

villadamelia20144

Magistrale il cubo di maialino da latte di Alfredo Chiocchetti, ristorante Lo Scrigno del Duomo di Trento, che lo adagia su un letto patate, ciccioli e spugna di nocciole.

Tra i pasticceri non poteva mancare il padrone di casa, Gianluca Fassina di Villa D’Amelia, che reinterpreta la nocciola con colore e fantasia. Ivan Centeleghe propone “una merenda” con pane e crema di nocciole e cacao, specialità della pasticceria di Farra D’Alpago.

villadamelia20145

Dedicato ai vegetariani, ma non solo, il piatto di  Antonia Klugmann del ristorante Venissa di Mazzorbopurée di sedano rapa, valeriana selvatica, centrifuga di silene e burro noisette. L’Associazione Macramè Dire Fare Mangiare lega Piemonte e Liguria con branzino e nocciole.

Desktop
Il pomeriggio continua alla stregua della simpatia e naturalmente della nocciola: Nutella promuove la Professional line dedicata alla pasticceria, anche se i nostri attori non sono propriamente del settore. Carlo Vischi inaugura il contest sulla crepes alla Nutella, seguito da Cristiano Rigon di Gnammo, la giornalista Nadia Afragola, lo storico direttore della Guida Michelin Fausto Arrighi e il Dottor Gourmeta Carlo Spinelli, che provoca reazioni discordanti con la sua crepes agli insetti.

villadamelia20147

La serata prosegue al top: gli chef sono nuovamente impegnati, mentre noi ci godiamo la serata e le meravigliose ricette in cui la nocciola è elegantemente protagonista.

Villa D'Amelia

E tra un assaggio e l’altro non poteva mancare uno scatto con i titani del riso e della pasta: eccomi con Umberto Rondolino di Riso Acquerello e con Cristian Anantha del pastificio Felicetti.

IMG_3010

Un ringraziamento speciale va a Eva Codina Candelich, sorridente Direttrice del Relais Villa D’Amelia, abile coordinatrice di un evento che ormai è famoso per qualità ed eleganza; un’ospitalità senza eguali, che mi riporterà presto a godermi un tranquillo week end in Alta Langa.

 

_______________________________________________________________________________________________

Villa d’Amelia 

Fraz. Manera

12050 Benevello (Cn)

ITALY 

T +39 0173 529225

info@villadamelia.it 

#cucinaconocciole

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Your name *

Your website *

Commenti*