Eventi Food

Moena e Val di Fassa. Il blogger week end all’insegna del food.

 

Vi avevo già anticipato nel post Blogger week end a Moena il programma dell’evento food organizzato in Val di Fassa.

moena

Il mio arrivo a Moena è stato assolutamente piacevole: una graziosa località sulle Dolomiti, ancora riscaldata dall’ultimo sole di settembre. L’albergo che mi ha ospitato, tra quelli aderenti al progetto dell’Associazione Albergatori di Moena, è l’Hotel  La Serenella, una struttura ben integrata nel contesto montano e dotata di ogni comfort, tra cui un centro benessere e connessione wi-fi.

serenella

All’esterno vieni accolto da una cascata di fiori che decora i balconi, mentre all’interno la  signora Donatella riceve gli ospiti con un gentile benvenuto.

serenella

Il ristorante dell’Hotel Serenella è gestito dallo chef Jan, che prepara proposte legate al territorio e non solo. A cena ho assaggiato un delizioso vitello tonnato, passando poi ad un tipico piatto montano: funghi porcini e polenta, cotta con le erbe. Per terminare un tortino alle albicocche caldo e servito con un “pinguino” di gelato e una granita.

serenella

serenella

serenella

Lo chef Jan si adopera ai fornelli anche per la colazione, con squisiti dolci fatti in casa e crepes preparate sul momento. Anche il pane è artigianale, preparato con segale e cereali, ideali per le deliziose marmellate fatte in casa, quella più tipica con i mirtilli rossi della Val di Fassa. Non potevano mancare lo yogurt fresco e le tisane a base di erbe di montagna; anche i succhi centrifugati venivano preparati al momenti. Peccato solo il quel distributore automatico di cappuccino e caffè che io proprio non riesco ad apprezzare e che ormai si trova in quasi tutte le strutture alberghiere.

serenella

serenella

Il giorno seguente Moena era in festa con il Puzzone, tipico formaggio locale dall’aroma intenso e presidio Slowfood: una manifestazione che ha un sapore di montagna, di fieno e…di polenta! Preparata in uno scenografico calderone a fuoco vivo.

moena

Non potevano mancare gli stand di degustazione e il mercatino di prodotti tipici: una vera festa in centro di Moena, ravvivata ulteriormente dal passaggio delle mucche provenienti dal pascolo e da uno showcooking organizzato per noi blogger in piazza.

moena

moena

Paolo Donei, chef del ristorante stellato di Moena Malga Panna, ha intavolato una ricetta tipica, i canederli con formaggio Puzzone originale, quello con la crosta bagnata. “La differenza tra il formaggio Puzzone a crosta asciutta e quello lavorato ancora a mano, con l’umidificazione quotidiana della crosta durante il periodo di stagionatura, è abissale” ci spiega lo chef. Proprio il processo di bagnatura crea una maggiore carica batterica sul formaggio che assume aromi intensi e tipici.

moena

Un paese famoso non solo per il formaggio Moena, ma anche l’offerta turistica variegata: dalle passeggiate in montagna, ideali a settembre, allo sci della stagione invernale. E una piccola chicca, scoperta durante il mio soggiorno: il fumettista Fabio Vettori, quello delle formichine antropomorfe che tutti conoscerete, è originario di Moena e ha partecipato ad una serata tra noi blogger, facendoci omaggio di personalissimi fumetti improvvisati con foglio e pennarello.

moena

moena

Un solo cruccio per Moena: non esserci stata prima!

Ma tornerò: ho promesso a Donatella e Jan, i nostri albergatori, che andrò a trovarli presto con il mio piccolo Leo.

Ps: il giro in Val di Fassa non è finito! A breve pubblicherò il pranzo al meraviglioso locale Baita Paradiso, sopra il Passo San Pellegrino, la visita al Pastificio Felicetti e al Caseificio sociale della Val di Fassa e ‘l Malghier.

A presto!

Info utili:

Grazie a Matteo Toresani per l’organizzazione di questo indimenticabile #bloggerWEmoena; Patrizio Prandi di Hotel Costabella  e Stefano Rubino con GustoDolomiti per l’accompagnamento e la “mu-mu dance”;

Carlo Vischi, organizzatore nonché mentore degli amici blogger, una piacevole combriccola:

4 Responses

  1. che bellissima esperienza, un vero sogno trentino! è stato un piacere conoscerti, spero ci possa essere un’altra occasione presto:) ciao Andrea

    1. E’ vero, devo dire che per essere stato il mio primo blog tour è andato alla grande e mi ha fatto scoprire posti in cui tornero’ sicuramente. Un abbraccio e alla prossima!

  2. che bellissima esperienza, un vero sogno trentino! è stato un piacere conoscerti, spero ci possa essere un’altra occasione presto:) ciao Andrea

    1. E’ vero, devo dire che per essere stato il mio primo blog tour è andato alla grande e mi ha fatto scoprire posti in cui tornero’ sicuramente. Un abbraccio e alla prossima!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Your name *

Your website *

Commenti*